Ultimo aggiornamento giovedì, 19 Maggio 2022 - 15:53

Ceferin attacca Agnelli: “Un dittatore, è il Putin del calcio! Uomo senza vergogna, se fanno la Superlega…”

3 Marzo 2022 14:29 Di redazione
2'

Sono bastate le prime indiscrezioni circa il rilancio del progetto Superlega da parte di JuventusBarcellona e Real Madrid che la reazione da parte dei vertici della UEFA non si è fatta attendere, con il presidente Aleksander Ceferin che ha avuto parole molto dure. Nell’intervento all’FT Business of Football Summit, il numero uno del calcio europeo ha dichiarato:

“Il progetto Superlega non è così intelligente, non riguarda il calcio. Sono stanco di questo progetto non calcistico. La prima volta lo hanno lanciato nel mezzo della pandemia, ora durante la guerra: vivono in un mondo parallelo. Mentre noi lavoriamo per salvare giocatori in questa situazione, loro vogliono rilanciare questo progetto. Possono pagare chiunque per dire che è un bel progetto, ma resta una idea senza senso. Tra l’altro, uno dei dirigenti che ora è tornato a spingere per questo progetto mi ha chiamato per scusarsi, però ora comunque tira dritto”.

Leggi anche  The Athletic - Milan-Origi: accordo trovato tra i rossoneri e il belga

Ceferin attacca Agnelli: mentono più di Putin

Poi è arrivato l’attacco di Ceferin ad Agnelli:

“Per loro i tifosi sono consumatori, per noi i tifosi sono tifosi. La cosa interessante, inoltre, è che criticano Uefa ed Eca, ma uno di loro era presidente dell’Eca (Andrea Agnelli, ndr) e una settimana prima del lancio della Superlega lodava il sistema presente. Possono giocare le loro competizioni, nessuno glielo vieta, ma se vorranno giocare le loro competizioni, non potranno giocare le nostre. Andrea Agnelli? Un usurpatore, un dittatore, il Putin del calcio, un uomo senza vergogna. Nemmeno la guerra lo ha ammorbidito, vergognosamente.

La nuova Champions è in stile Superlega? No, è qualcosa di completamente diverso. Ci sono cose ancora da chiarire, per questo la decisione finale non c’è ancora. Chiunque compari le due cose non è serio. Oggi abbiamo 32 squadre in Champions, ne avremo 36 ma dobbiamo ancora capire come aggiungere quattro posti. Ci saranno più posti per medie e piccole leghe. E non confronterei la situazione Superlega con quella con la Fifa, con la Fifa discutiamo ogni giorni. Il mondiale biennale è un progetto che nessuno vuole. Ne abbiamo discusso con Infantino e stiamo discutendo per altre opzioni, ma sono sicuro che troveremo soluzione”.

Leggi anche  The Athletic - Milan-Origi: accordo trovato tra i rossoneri e il belga

fonte: https://www.calcionapoli24.it/le_interviste/ceferin-attacca-agnelli-un-dittatore-il-putin-del-calcio-uomo-senza-n511509.html?fbclid=IwAR0OwRvh89tNiEeJpSKhdPm7pnKGkuURfpMHfbZY2DwOmPra57sJzSXWWc8

LEGGI COMMENTI